XXV edizione 2009


PRESENTATI I CINQUE LIBRI FINALISTI ED ESTRATTA
LA GIURIA “ OVER 25 “ MERCOLEDI’ 14 FEBBRAIO
 ALLA SALA TRAINI DEL CREDITO BERGAMASCO

15 febbraio 2007

Dopo ogni incontro del giovedì con il finalista, seguirà un aperitivo con lo scrittore al Caffè Letterario in v. S. Bernardino 53, durante il quale potrete richiedere firma ed "eventuale dedica..." sulla vostra copia.


Antonio Pascale con “S’è fatta ora” edito da Minimum Fax, Toni Fachini con “Ultimo piano senza ascensore” edito da Effigie, Paolo Nori con “Noi la farem vendetta” edito da Feltrinelli, Marosia Castaldi con “Il dio dei corpi” edito da Sironi, Walter Siti con “Troppi paradisi” edito da Einaudi, sono i finalisti della XXIII edizione del Premio Nazionale di Narrativa Bergamo.

Li ha selezionati, sulla base delle candidature presentate nei mesi scorsi da autori e Case Editrici, il Comitato Scientifico del Premio, composto dagli scrittori e critici Marco Belpoliti, Alfredo Giuliani, Angelo Guglielmi, Lucio Klobas. La scelta è stata annunciata durante la tradizionale cerimonia di presentazione, mercoledì 14 febbraio, organizzata dall’Associazione Premio Nazionale di Narrativa Bergamo nella cornice della Sala Traini del Credito Bergamasco, nel corso della quale sono state fra l’altro messe a disposizione del pubblico e dei giornalisti le schede tecniche dei cinque libri finalisti e dei loro autori, a cura dell’Associazione Premio Nazionale di Narrativa Bergamo, e il programma stampato degli eventi in calendario.
Particolarmente fitta l’affluenza del pubblico quest’anno, volti di storica affezione al Premio e volti nuovi, così come “ nuova -  ha esordito il Presidente Massimo Rocchi durante il saluto d’apertura -  è la responsabile della Segreteria Organizzativa del Premio, ora Flavia Alborghetti, nuovo l’Ufficio Stampa affidato all’Agenzia Fleisch, e nuovo il coordinatore degli incontri con gli autori: il prof. Gaspare d’Angelo,
docente d’inglese all’Itis Paleocapa e di Didattica  delle Lingue Straniere all’Università di Bergamo, nonché scrittore, poeta e fondatore di una piccola casa editrice ”.
Con questa cerimonia, il Premio Nazionale di Narrativa Bergamo edizione 2007 è entrato nella sua fase più viva e interessante, oltre ad aver raggiunto il primo obiettivo per cui nacque nell’ormai lontano 1985, per iniziativa di uno scrittore istriano trapiantato in città, Lucio Klobas, e di un libraio bergamasco Sandro Seghezzi: quello di segnalare ogni anno all’attenzione della critica e del pubblico delle librerie cinque scrittori italiani che avessero pubblicato un’opera in prosa nell’anno precedente.
Proprio Lucio Klobas ha presentato i libri finalisti, sottolineando il forte tratto autobiografico che li accomuna e così commentando: “Bisogna leggere molte cose cattive per capire un buon libro, questi sono 5 ottimi libri. Colpiscono per i contenuti violenti a tratti forti e per il velo di malinconia dissimulata dall’ironia degli autori. Viaggiatori solitari che denunciano il disfacimento della società.”
La palla passerà ora ai cento lettori-giurati – quaranta dei quali, per regolamento, giovani al di sotto dei venticinque anni – membri della Giuria popolare, la cui composizione è stata completata con  l’estrazione in sala dei 48 giurati adulti. Oltre a questi si aggiungono anche quindici gruppi di lettura delle classi degli istituti scolastici che si sono candidati e una decina di gruppi lettura delle biblioteche cittadine e delle associazioni culturali. Al loro insindacabile giudizio spetterà la scelta del vincitore assoluto. Lo spoglio delle schede e la nomina del vincitore avverranno nel corso di una cerimonia che si terrà giovedì 26 Aprile presso la sala Gerusalemme Liberata della Banca Popolare di Bergamo in Viale Roma 2/A,  nell’ambito della tradizionale Fiera del Libro.  L’autore del libro più votato, verrà festeggiato – e insignito tra l’altro di un riconoscimento in denaro di duemilacinquecento Euro, mentre cinquecento Euro andranno a ciascuno degli altri finalisti – durante la solenne cerimonia di premiazione prevista il prossimo 12 Maggio presso il Centro Congressi Giovanni XXIII con la straordinaria partecipazione dello scrittore israeliano Abraham J. Yehoshua, scrittore e professore di letteratura comparata all’Università di Haifa, senz’altro uno degli scrittori contemporanei più importanti, diretto testimone del conflitto storico in  Medioriente.

Per ciascuno dei cinque autori delle opere selezionate è previsto ora un importante appuntamento: quello per gli incontri, aperti a tutto il pubblico interessato e coordinati dallo scrittore Gaspare D’Angelo, che li vedranno, uno alla volta, affluire a Bergamo nelle prossime settimane per presentare il loro libro ai giurati e confrontarsi con le loro impressioni di lettura. Il calendario di questi incontri, che saranno tutti ospitati presso la Biblioteca Tiraboschi (al quarto piano) di Via San Bernardino 74, è già stato definito ed è  visionabile nel sito,  insieme alle schede tecniche degli autori a cura dell’Associazione Premio Nazionale di Narrativa Bergamo.
















Bergamo, 15 febbraio 2007